salta ai contenuti

Europa

 

Europa

L'Ufficio Europa nasce nel 1994, con la vecchia denominazione di "Ufficio Progetti Europei", dall'esigenza di fornire un supporto utile non solo agli Assessorati della nostra amministrazione ma anche agli Enti locali del nostro Territorio.

In anni passati, la Provincia di Bologna aderì anche al progetto regionale denominato "Antenne Europa" coordinato da ANCI ed UPI, per realizzare una rete di operatori che lavorano negli Uffici Europa, Uffici Politiche Comunitarie, uffici di Cooperazione Internazionale e Punti Europa e rafforzare il suo impegno sul tema.

 

Con i numerosi ed importanti cambiamenti sopraggiunti, l'obiettivo di informare sia in merito alle opportunità di finanziamento europee che alle principali Istituzioni Comunitarie è però rimasto immutato .  

Il sito tematico Europa auspica di garantire una divulgazione efficace di informazioni per favorire la partecipazione del nostro territorio alle opportunità di finanziamento europee.

 
Notizie

Perché le primarie anche per la nuova UE

L'irruzione della politica nell'Unione europea è un evento tanto "programmato" quanto dirompente e inaspettato. Programmato: basta leggere il trattato di Lisbona, che pone le basi per una "politicizzazione" della Commissione e dei rapporti tra le istituzioni comuni e i cittadini. Anche per questo vogliamo organizzare delle primarie transnazionali dei democratici e dei socialisti per selezionare il nostro prossimo candidato alla Presidenza della Commissione nel 2019. Dirompente: perché obbliga a superare il finto unanimismo tecnocratico e ad affrontare confronti politici alla luce del sole. Inaspettato: perché nell'ultimo decennio l'Europa si era abituata ad essere piuttosto diversa da quanto è scritto nei trattati. Egemonia di un paese e di alcuni "creditori" attraverso scelte ideologico-finanziarie, indebolimento dei vecchi assi renani, emergere di nuovi gruppi a Visegrad e dintorni. Un crescente dominio dei rapporti di forza soprattutto finanziari, la fine dell'eguaglianza tra Stati, la valenza dogmatica delle regole tecniche e dei parametri finanziari.

Nulla a che fare con l'Europa di Altiero Spinelli, che è invece l'Europa che abbiamo sognato, che vogliamo e per cui ci battiamo ogni giorno. Riaffermare il primato della politica in Europa, come fa Matteo Renzi, significa prendere sul serio la nostra Unione, i suoi obiettivi comuni e il voto dei cittadini alle elezioni europee del 2014. Significa prendere sul serio la scelta politica del presidente della Commissione Juncker, gli impegni che la Commissione si è assunta prima di essere eletta dal Parlamento europeo (da socialisti, democratici, liberali e popolari) le priorità politiche - a cominciare da crescita, occupazione e rispetto dello Stato di diritto nell'Unione - negoziati tra Consiglio europeo, Parlamento,e Commissione e che impegnano politicamente tutti noi davanti a mezzo miliardo di europei.

 
   2  3  4  5  6  7  8  9  10   Successive  
Appuntamenti

Quale ruolo e quale impatto hanno le reti europee nella realizzazione delle priorità politiche della strategia Juncker?

Roma, 11 febbraio 2016,

L'associazione TIA Formazione Internazionale, in collaborazione con l'associazione "All Ladies League" e con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea organizza una tavola rotonda sul ruolo delle reti europee nella realizzazione delle priorità e degli obiettivi europei del 2020.

Una tavola rotonda per discutere su come le reti europee lavorano e contribuiscono alla realizzazione delle priorità e degli obiettivi europei per il 2020 previsti dalla Commissione Juncker: è questo lo scopo della conferenza che si terrà l'11 febbraio 2016 presso la sede di Spazio Europa in via IV novembre 149.
Saranno presenti i rappresentanti di alcune reti europee che illustreranno la loro azione di promozione delle politiche europee, e membri politico-istituzionali che spiegheranno come le istituzioni supportano le reti in un'azione di sinergia e collaborazione. La conferenza sarà anche un'occasione per coinvolgere nuove associazioni con l'obiettivo di stimolare la messa in rete e la creazione di ulteriori reti europee.

Le priorità tematiche saranno:
Lavoro, crescita e investimento
Giustizia e diritti fondamentali
Mercato Unico Digitale


Per partecipare è necessario registrarsi al seguente link o mandare una mail al seguente indirizzo formazioneinternazionale@gmail.com

 

Adrion Infoday

 

Bologna, 12 febbraio e 3 marzo 2016

In occasione del primo bando del programma transnazionale Adrion per progetti riferiti agli assi 1, 2 e 3

la cui scadenza per la presentazione delle proposte è fissata alle ore 17 di venerdì 25 marzo 2016, sono previste due giornate informative a Bologna: venerdì 12 febbraio e giovedì 3 marzo.

L'incontro del 12 febbraio si terràdalle ore 10.00 alle ore 14.00, presso la Sala 20 Maggio della Terza torre - Viale della Fiera 8.

 

 

   2   
Contatti:

A. Tiziana De Nittis
Città metropolitana di Bologna

Settore - Sviluppo Economico e

Settore - Servizi alla persona e alla comunità
Via Bendetto XIV, n. 3 - IIIp. st.5 - 40125 Bologna
Tel. 051 659 8539 / Fax. 051 659 8606
email: apolloniatiziana.denittis@cittametropolitana.bo.it
Skype: tdenittis

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Città metropolitana di Bologna

Via Zamboni, 13 40126 Bologna - Centralino 051 659 8111 - Codice fiscale/Partita IVA 03428581205
e-mail: urp@cittametropolitana.bo.it - Posta certificata: cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it

 
torna ai contenuti torna all'inizio